stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Trapani, quaranta lavoratori in bilico: chiesto intervento del prefetto
LA VERTENZA

Trapani, quaranta lavoratori in bilico: chiesto intervento del prefetto

di

TRAPANI. La situazione occupazionale riguardante i 40 lavoratori della cooperativa «Badia Grande» che svolgevano la loro attività per gli immigrati del centro di Salinagrande si fa sempre più difficile, ed il sindacato Ugl con il suo responsabile provinciale Franco Fasola chiede l’intervento del prefetto, Leopoldo Falco, allo scopo di trovare una soluzione. In pratica la decisione è stata presa dall’Organizzazione sindacale dopo che ieri mattina - secondo quanto è detto in un documento della stessa Ugl- la riunione, tenutasi all’Ufficio provinciale del Lavoro di fatto al termine dell’esame congiunto della vertenza, è stata rinviata al prossimo 21 settembre».

«Tenuto conto della complessità delle procedure relative all’avvio dell’Hotspot di Milo e la poca chiarezza sul quadro normativo inerente l’accoglienza - scrive il dirigente sindacale - si ritiene fondamentale l’autorevolezza del prefetto di Trapani per l’indispensabile intervento in tempi brevi sul da farsi per garantire continuità lavorativa anche presso la sede di Milo, ed evitare conseguentemente che cresca ulteriormente il numero dei disoccupati nel territorio trapanese».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X