stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Airone, lavoratori senza stipendio da maggio a Marsala
MENSA SCOLASTICA

Airone, lavoratori senza stipendio da maggio a Marsala

di

MARSALA. Difficile situazione per gli 80 dipendenti della cooperativa sociale "Airone" che gestisce la refezione scolastica per l'Istituzione "Marsala Schola":i suoi dipendenti dal mese di maggio non percepiscono uno stipendio e sul loro futuro si profila minacciosa l'ombra della perdita del posto di lavoro.

A denunciare la gravità della cooperativa è l'intersindacale Cgil, Cisl e Uil che ha rivolto un pressante appello ai responsabili dell'Azienda a fare fronte agli impegni economici nei confronti dei lavoratori e a provvedervi nel più breve tempo possibile.

L'appello è stato lanciato dal segretario della Filcam Cgil Anselmo Gandolfo, dal responsabile della Cisl di Marsala, Antonio Chirco e dal segretario provinciale Giuseppe Tumbarello. «Non è la prima volta che riscontriamo comportamenti antisindacali da parte della Cooperativa Airone - affermano i tre rappresentanti sindacali -; ogni tentativo di trattativa da settembre ad oggi è saltato, persino l'ultima riunione convocata per giovedì scorso».

Il problema sembra comunque essere più grave di quanto si profila e, comunque, non legato soltanto alla mancata corresponsione degli emolumenti dallo scorso mese di maggio. «I dipendenti della cooperativa Airone - spiegano Gandolfo, Chirco e Tumbarello - hanno un contratto di lavoro non appropriato al tipo di servizio svolto che è un lavoro di tipo stagionale in quanto legato all'apertura e alla chiusura degli edifici scolastici. Il loro contratto, infatti, è a tempo indeterminato per cui durante la stagione estiva vengono sospesi e non riescono neppure ad ottenere l'assegno di disoccupazione».

Da qui la preoccupazione dell'intersindacale, più che per la mancata corresponsione degli emolumenti da maggio scorso, per lo stesso futuro dei lavoratori. Alla luce della grave situazione e dinanzi al pericolo che anche questi 80 lavoratori possano perdere il posto di lavoro ed andare ad ingrossare le già grosse file dei disoccupati marsalesi la richiesta al sindaco Alberto Di Girolamo di intervenire sulla situazione degli 80 lavoratori della cooperativa Airone.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X