stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Anche la Corea guarda al Passito di Pantelleria
VINO

Anche la Corea guarda al Passito di Pantelleria

di
Fanno parte di una delle prime cinque società con sede a Seul, erano accompagnati dal presidente della loro società

PANTELLERIA. Dodici importatori coreani sono arrivati a Pantelleria per vedere i posti dove viene coltivato lo zibibbo, uva con la quale viene prodotto il passito di Pantelleria. Fanno parte di una delle prime cinque società (big five) della Corea del sud che fanno base a Seul, erano accompagnati dal presidente della loro società e dal responsabile marketing. La delegazione è arrivata in Italia per incontrare il suo partner di riferimento che è la Carlo Pellegrino di Marsala.

Prima di imbarcarsi per l'isola i coreani avevano visitato le cantine storiche di Via del Fante, il sito produttivo di Cardilla e la tenuta di Gazzerotta. A Pantelleria hanno visitato la cantina di contrada Kuddie Rosse e, accompagnati da Giuseppe Barraco dell'Ufficio Esteri, hanno potuto apprezzare la singolare coltura della vite ad alberello, di recente dichiarata Patrimonio immateriale dell'UNESCO.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X