stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Aeroporto di Birgi, accordo di co-marketing a rischio
IL CASO

Aeroporto di Birgi, accordo di co-marketing a rischio

di
Pace aveva invitato i Comuni a rispettare gli impegni finanziari assunti con Ryanair. Ora va via

TRAPANI. Il presidente della Camera di commercio, Pino Pace, si è dimesso dal ruolo di «cabina di regia» dell’accordo di co-marketing tra lo stesso Ente Camerali ed i Comuni del territorio a supporto dei flussi per l’aeroporto «Vincenzo Florio» che aveva sottoscritto a suo tempo con la società «Airport Marketing Service Limited» che gestisce il marketing di Ryanair.

Un accordo finalizzato al mantenimento dell’operatività della compagnia area irlandese all’aeroporto di Trapani-Birgi. Pace aveva minacciato le dimissioni alla fine dello scorso mese di giugno, invitando i Comuni a rispettare gli impegni finanziari assunti, dopo che Ryanair era tornata a battere cassa, lasciando intendere che altrimenti potrebbe scegliere aeroporti diversi per la sua intensa attività low cost. Già allora Pino Pace aveva preso sul serio le «minacce» della compagnia aerea irlandese ma il suo invito ai sindaci perché provvedessero a pagare le quote di loro spettanza dell’accordo non pare che sia stato preso nella stessa considerazione.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X