stampa
Dimensione testo
SANITA'

Medici e operatori sanitari, contratti rinnovati a Trapani

di
Gli ospedali sono il «Sant’Antonio Abate», il «Borsellino» e il «Vittorio Emanuele» e il centro di emergenza di Mazara

TRAPANI. L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani evita la parziale paralisi per la carenza di personale. Scongiurati i disagi in extremis per via dell’adozione di un provvedimento ad hoc del direttore generale dell’Ente Fabrizio De Nicola. Ieri, infatti, sono scaduti i contratti a tempo determinato per medici, infermieri ed operatori socio sanitari che invece potranno continuare ad espletare la loro attività per altri sei mesi. Il temuto empasse dell’attività è stato scongiurato dopo un incontro che lo stesso manager dell’Asp di Trapani ha avuto con l’assessore regionale alla sanità Lucia Borsellino.

In pratica, nel corso dell’incontro è stata approvata la deroga «perchè in caso contrario - è detto tra l’altro in un documento dell’Azienda sanitaria trapanese - non si sarebbero potuti più garantire i livelli essenziali di assistenza previsti ad hoc per ogni cittadino da parte del Ministero della Sanità, e ciò in attesa di dare il via libera alle nuove assunzioni con la rimodulazione della rete ospedaliera».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X