Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Vertenza Regione-Ustica Lines, è nulla di fatto

Ieri la riunione all’Ars innanzi alla IV commissione non ha avuto alcun effetto. Lo scontro fra la compagnia e l’assessorato diventa frontale

TRAPANI. «Non intravedo una facile ed immediata soluzione e sono preoccupato per i collegamenti con le isole minori». Così il deputato regionale Mimmo Fazio dopo la riunione innanzi la IV Commissione all'Assemblea regionale siciliana sulla vertenza tra l’Assessorato Trasporti e l’Ustica Lines. Un confronto che rischia di divenire scontro frontale benché nei giorni scorsi da una parte la società di navigazione abbia revocato la decisione di sospendere i collegamenti con le isole minori, e dall'altra l'Assessorato ai abbia accreditato parte delle somme dovute per effetto del servizio prestato. «Non sono bastati questi precedenti segnali distensivi, né l'audizione innanzi la Commissione Trasporti a sciogliere i nodi della complessa vertenza - afferma Fazio -. Anzi dall'una e dall'altra parte sono stati introdotti nuovi elementi di confronto che non semplificano la situazione».  L’ex sindaco di Trapani non dice quali, ma lascia intendere qualcosa l’altro deputato regionale Nino Oddo che pure era presente alla riunione: «Il problema non è sul terreno finanziario e amministrativo ma penale. Il governo regionale ha fatto dichiarazioni molto gravi e ha reso noto di avere interessato l’ autorità giudiziaria. Non entro nel merito - dichiara, però, il deputato socialista - perché non ho elementi al riguardo. Ho la grande paura che si prepari un’estate di disagi per i collegamenti con le isole minori».

Caricamento commenti

Commenta la notizia