stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia San Vito punta alla «Riserva Biosfera Unesco»
IL PROGETTO

San Vito punta alla «Riserva Biosfera Unesco»

di
Dal Comune, ente capofila, parte l’idea di costituire su tutto il territorio un’area di ecosistemi terrestri, costieri e marini per la salvaguardia e la conservazione

SAN VITO LO CAPO. Per la fascia costiera che da Trapani arriva a Castellammare del Golfo si punta alla Riserva della biosfera Unesco. Da San Vito Lo Capo parte l’idea di costituire proprio su tutto il territorio che, partendo dal capoluogo arriva a Castellammare, attraversando anche San Vito, la prima riserva del genere in Sicilia, l’undicesima in Italia. «In questa fascia ricadono le riserve naturali dello Zingaro e di Monte Cofano, due perle della natura, l’ambiente è stato difeso e la costa è ancora pressoché integra, perché non candidarci a questo prezioso riconoscimento internazionale? Ritengo che i presupposti ci siano tutti» spiega Matteo Rizzo, sindaco di San Vito lo Capo, comune capofila del progetto che ha preso ufficialmente le mosse con un convegno tenutosi a Macari presso la sede dell’associazione “Acqueruci”, in videoconferenza con l’Unesco rappresentata dal funzionario Salvatore Aricò.

Coinvolti in questo ambizioso progetto i comuni di Castellammare del Golfo, Custonaci, Valderice ed Erice, e la direzione delle Riserve naturali dello Zingaro e di Monte Cofano. Il prossimo incontro servirà per le adesioni ufficiali. Ancora il sindaco Rizzo: «Contiamo sulla loro partecipazione – dice – ma in ogni caso il progetto lo porteremo avanti, con un territorio più o meno vasto». Quello di Riserva della biosfera è un riconoscimento che l’Unesco può assegnare così come quello di patrimonio dell’umanità: si tratta di aree di ecosistemi terrestri, costieri e marini in cui attraverso un’appropriata gestione del territorio si perviene alla conservazione dell’ecosistema e della sua biodiversità, con l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali, tutto a beneficio delle comunità locali.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X