stampa
Dimensione testo
SANITA'

Ospedale Sant'Antonio Abate di Trapani, i sindacati: «da rivedere l’organico sanitario»

di

TRAPANI. «L’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani registra una carenza di personale medico ed anche infermieristico in alcuni importanti reparti, quali quello di pneumologia, di anestesia e rianimazione, di oncologia e chirurgia, mentre analoghe carenze di personale sanitario si registrano in alcuni reparti degli altri ospedali della provincia». Il dato viene indicato in una nota del sindacato autonomo Confael a firma della sua resposabile, Maria Vincenza Crapanzano, mentre invece altri sindacati come la Cisl ed il sindacato autonomo Nursing Up fanno un sottile distinguo ammettendo però che di fatto alcuni reparti non dispongono di tutto il personale assegnato a suo tempo.

Infatti, per questi due sindacati la carenza nei reparti si deve non ad un numero insufficiente di personale nella pianta organica, ma ad una diversa assegnazione del personale stesso. In ogni caso, secondo le 3 sigle sindacali, occorre un intervento dell’Azienda sanitaria allo scopo di offrire un servizio sanitario migliore al cittadino. Peraltro, su tale problema proprio qualche giorno addietro era intervenuta Valentina Palmeri parlamentare all’Assemblea regionale siciliana che ha parlato chiaramente di carenza di medici ed infermieri negli ospedali del trapanese.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X