stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Green Pass, per paura di ripercussioni salta la rassegna "Musica Vera" a Valderice
LO STOP

Green Pass, per paura di ripercussioni salta la rassegna "Musica Vera" a Valderice

"Musica Vera", rassegna organizzata con l'intento di devolvere parte del ricavato dei biglietti alla ricerca contro i tumori rari, viene annullata per il decreto che, a partire da domani, impone il "Green Pass" per la partecipazione agli spettacoli.

Lo comunicano gli organizzatori. La rassegna, organizzata dall'associazione KirArt Ets, si era aperta lo scorso 16 luglio, all'anfiteatro Nino Croce di Valderice, e sarebbe dovuta proseguire fino al 19 agosto.

"Purtroppo ci troviamo costretti ad interrompere la programmazione - spiega Mariella Bonfiglio, presidente dell'associazione KirArt Ets - i tre concerti sono rinviati a data da destinarsi. Per giorni ci siamo interrogati sul da farsi. Abbiamo letto il decreto attualmente in vigore che impone il 'Green Pass' a partire dal 6 agosto per la partecipazione agli spettacoli, abbiamo riflettuto sui numeri dei nuovi contagi in Sicilia, sulla questione che anche i vaccinati possano essere contagiati e contagiare, su chi è contrario e chi è favorevole, sulla possibilità di organizzare un evento che nutre l'anima con la preoccupazione di essere oggetto di imposizioni e la preoccupazione di ammalarsi, sulla confusione interpretativa della normativa vigente".

Parte del ricavato di "Musica Vera" sarebbe andato all'Università Federico II di Napoli che, in collaborazione con l'università Cattolica di Roma e i professori Ettore Capoluongo e Felice Giuliante, si occupa degli studi del colangiocarcinoma, un tumore fra i più rari.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X