stampa
Dimensione testo

Calatafimi, parte il laboratorio permanente Scena-Segesta

di

Un laboratorio permanente di drammaturgia classica e creazione contemporanea a Calatafimi, nel cui territorio insiste il parco archeologico di Segesta con il suo Tempio e il suo Teatro. È questo in sintesi il progetto Scena-Segesta. Un laboratorio le cui attività inizieranno a partire dal prossimo mese di novembre.

L'iniziativa è promossa dal Comune di Calatafimi su progetto della drammaturga Lina Prosa, e sarà presentato lunedì prossimo alle 11,30 presso la biblioteca comunale di Calatafimi. Il laboratorio prevede la realizzazione di programmi di formazione e di messa in scena a partire dai testi classici e dai linguaggi innovativi contemporanei. Un laboratorio a cui potranno accedere studenti provenienti da tutta Europa.

Nata a Calatafimi, ma residente da anni a Palermo, Lina Prosa, regista teatrale e drammaturga, a gennaio scorso ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, con la seguente motivazione: «Tra le più apprezzate registe nel panorama contemporaneo europeo, Lina Prosa è stata autrice della Trilogia del Naufragio che si afferma a livello internazionale quale descrizione esemplare di quel percorso doloroso delle migrazioni umane, trasferite su un piano epico, attraverso l'utilizzo di un'espressività lirica capace di trasformare la tragica cronaca dei nostri giorni in mito assoluto». A lei si deve l'aver interpretato il teatro quale spazio di ricerca dell'intrinseco legame tra drammaturgia classica e realtà contemporanea, raccontando la violenza di genere attraverso i suoi testi.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X