stampa
Dimensione testo
TEATRO

A Segesta in scena "Alcesti", "Gli uccelli" e "l'Opera dei pupi"

Prima nazionale per "Alcesti" di Euripide domani alle 19,45, nel teatro del parco archeologico di Segesta, nell’ambito del Calatafimi Segesta festival Dionisiache 2019, direzione artistica di Nicasio Anzelmo. Nuova traduzione originale di
Giovanni Greco, regia e adattamento di Danilo Capezzani.  La tragedia "Alcesti" ha tutti i caratteri della fiaba, fuori dal tempo e dallo spazio, purtroppo in realtà non del tutto a lieto fine, come invece molto spesso è solita essere ritenuta per via dell’ambiguo finale scritto da Euripide.

Gli spettacoli delle Dionisiache 2019 proseguono martedì con la Compagnia Carlo Magno che metterà in scena «Re Pipino il breve», Opera dei pupi, con il puparo e cuntastorie Enzo Mancuso.  Mercoledì, sempre alle 19,45, con replica giovedì 29, «Gli uccelli. Nubicucùlia, la città impossibile» di Aristofane», adattamento e regia Cinzia Maccagnano. Per "Conversazioni d’autore" mercoledì, alle 21.30, incontro con l’archeologo e speleologo Giovanni Mannino su "L'arte rupestre preistorica in Sicilia», introduce Rossella Giglio, direttore del parco archeologico di Segesta.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X