stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Le chiavi della città a S. Alberto: a Trapani si rinnova il rito centenario

di

Ieri sera la tradizione si è rinnovata ancora una volta. Con la consegna delle chiavi della città a Sant'Alberto degli Abbati da parte del sindaco Giacomo Tranchida. Si è compiuto così, davanti a Palazzo D'Alì, un rito che rappresenta un momento fondamentale dei festeggiamenti patronali in onore del santo, patrono secondario della Diocesi.

La statua reliquiaria di Sant'Alberto è giunta in processione dal Santuario dell'Annunziata percorrendo le vie della città nuova con al seguito una folta schiera di fedeli. Quello vissuto ieri sera rappresenta un momento che ad ogni ricorrenza emoziona sempre come se fosse la prima volta.

Per molti è solo «tradizione», ma è la storia di Trapani. La grande storia, quella dei veri trapanesi innamorati della propria città, legati ad appuntamenti che li legano indissolubilmente alla terra natìa. È una grande festa popolare nel corso della quale il pregare insieme aiuta tutti a ritrovare il gusto e il dovere di adoperarsi per una convivenza solidale, contro ogni tipo di male, unita nel concedere spazio ai giovani e alle loro famiglie.

L'articolo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X