IL PROGRAMMA

Festival Contaminazioni di Castellammare, la 6° edizione dedicata ad Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

castellammare del golfo, festival contaminazion, programma, Ilaria Alpi, Miran Hrovatin, Trapani, Cultura
Ilaria Alpi

Al via dall'11 luglio il Festival Contaminazioni di Castellammare del Golfo che quest'anno verrà dedicato alla parola e al ricordo di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Il festival, patrocinato dal Comune di Castellammare del Golfo e alla sua sesta edizione, si prefigge l’obiettivo di recuperare il valore della parola nuda e onesta, a partire da quella dei giornalisti uccisi per il difendere il diritto alla libera informazione.

Si comincia con la la "Parola diritta" il murales dedicato a Ilaria Alpi e Miran Hrovatin a opera dell’architetto Arianna Maggio e del Laboratorio pittorico per ragazzi, “La voce e il volto di Ilaria”, che verrà inaugurato giovedì 11 luglio alle 18:00 in via Peppino Impastato.

La giornata continuerà con la presentazione del libro di Gigliola Alvisi, “La ragazza che voleva raccontare l’inferno”, e un approfondimento col giornalista di RAI3 Filippo Landi e lo scrittore Luca Briasco sul caso Alpi, presso il Centro Nautico “Eolo”.

Nei giorni successivi verrà dato spazio alla parola dei poeti con Fabio Stassi e i personaggi del suo ultimo romanzo, “Con in bocca il sapore del mondo”, che riprenderanno vita, con le ‘poesie erranti’ lungo le vie del centro storico e finiranno per raccontarsi in un reading a tre voci (Federica Coppola -Alda Merini, Paolo Arena- Dino Campana, Guido Gozzano-Alfonso Prota) a piazza Castello, nel cuore della città antica.

Sabato pomeriggio l'appuntamento con il grande scrittore americano Philip Roth, recentemente scomparso, e la sua “Pastorale americana”. A parlarne, all’interno della sezione “Incontri perduti”, lo scrittore e traduttore Luca Briasco, autore dell’antologia “Americana”, libri, autori e storie dell’America contemporanea.

Domenica pomeriggio Luigi Lo Cascio, questa volta non nelle vesti di attore, ma di scrittore presenterà e leggerà brani dal suo romanzo “Ogni ricordo un fiore”, recentemente insignito del premio “Ciullo d’Alcamo 2019.

La manifestazione si concluderà con un concerto afro-beat-funk con Tommaso Miranda, Domenico Sabella e la Soul Train Band presso la birreria Hoppy nella zona pedonale del Corso Garibaldi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X