BENI CULTURALI

La Colombaia di Trapani entra nel mirino degli albergatori spagnoli

Il turismo a Trapani sembra destinato a parlare solo lo spagnolo. Dopo che, infatti, gli spagnoli di «Room Mate» hanno preso in gestione due strutture del Gruppo che fa capo all'imprenditore Andrea Bulgarella quali Palazzo Platamone, a Trapani, e la Tonnara di Bonagia, un'altra catena alberghiera iberica potrebbe essere coinvolta nella riqualificazione del castello della Colombaia, uno dei simboli della città.

La «ditta Gianluca Seidita» di Palermo che si è aggiudicata la prima fase dell'assegnazione del bando indetto dal Dipartimento dei Beni culturali della Regione per la concessione dell'immobile, infatti, è un'impresa che pare faccia riferimento a quella catena alberghiera. L'aggiudicazione definitiva deve passare, però, attraverso altre due fasi, così come racconta Giacomo Di Girolamo sulle pagine del Giornale di Sicilia oggi in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X