TRAPANI

Dal restauro dei mosaici al wi-fi, 4 milioni di euro per la riqualificazione di Mozia

di

Un investimento di 4 milioni e mezzo per il restauro dei preziosi mosaici dell'Isola di Mozia, culla della civiltà fenicio-punica nel Mediterraneo, nella laguna dello Stagnone di Marsala. L'investimento nel quadro del Po Fers 2014-2020. Si tratta di interventi volti a migliorare la fruizione dell'Isola, proprietà della Fondazione Whitaker.

La somma è a copertura del progetto che prevede il restauro archeologico e la riqualificazione ambientale e paesaggistica per la sistemazione dei percorsi del verde e degli arredi esterni nonché la realizzazione della rete wi fi (che avrebbe dovuto essere realizzata una decina di anni fa), il restauro delle aree di interesse archeologico e il rilevamento topografico.

Il tutto con l'obiettivo del restauro archeologico e la riqualificazione ambientale e paesaggistica per tutelare, valorizzare e mettere in rete il patrimonio culturale e materiale dell'Isola per promuovere lo sviluppo sostenibile del settore turistico-culturale.

L'edizione completa nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X