stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Antica nave romana, scoppia la «guerra»fra Trapani e Marsala
IL RELITTO

Antica nave romana, scoppia la «guerra»fra Trapani e Marsala

di

TRAPANI. «La nave romana trovata nel 1999 nei fondali del mare di Marausa, dovrà essere allocata a Trapani,essendo Marausa frazione del Comune capoluogo, e non in territorio di Marsala dove è stata destinata con il parere favorevole della Regione. La decisa presa di posizione è del consigliere comunale Ninni Barebera il quale chiede la convocazione urgente di una seduta straordinaria consiglio comunale con la presenza dei parlamentari trapanesi «per porre fine ad una situazione vergognosa- dice- che si trascina ormai da dieci anni, da quando cioè venne epropriato e restaurato a Marsala un baglio per la collocazione di tale importante nave commerciale che dal punto di vista archeologico è la più completa mai ritrovata sino ad oggi».

Qualche giorno addietro diversi consiglieri marsalesi di maggioranza e di opposizione hanno presentato un ordine del giorno per accelerare i tempi per la collocazione e musealizzazione presso il baglio Tumbarello di Marsala la nave di carico romana ritrovata sui fondali di Marausa (il suo carico è attualmente in parte conservato nei depositi del museo Baglio Anselmi di Marsala ed è stato studiato da un’equipe di archeologi per il suo straordinario interesse storico).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X