stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsioni ai genitori, colpi di spranga allo zio: in carcere minorenne di Petrosino
CARABINIERI

Estorsioni ai genitori, colpi di spranga allo zio: in carcere minorenne di Petrosino

I carabinieri della stazione di Petrosino hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere, emessa dal Tribunale per i minorenni di Palermo, un giovane per il reato di maltrattamenti in famiglia, estorsione continuata, lesioni personali e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’indagine, eseguita dai carabinieri della compagnia di Marsala, ha permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza. Grazie all’escussione di vittime e testimoni, la visione di immagini estrapolate da circuiti di videosorveglianza, perquisizioni personali locali ed informatiche è stato possibile, per gli inquirenti, documentare le continue estorsioni ai genitori che il minore avrebbe messo in atto tramite gravi violenze fisiche e verbali finalizzate alla consegna di denaro per il presumibile acquisto di sostanze stupefacenti, le lesioni tramite spranghe e bastoni causate allo zio unitamente ad altro soggetto in corso di identificazione e la cessione di stupefacente a terze persone, deferite e segnalate alla locale prefettura quali assuntori.

Il ragazzo è stato portato all’istituto penale minorile Malaspina di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X