stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Acqua non potabile a Marsala: restano i divieti, parte il servizio per le autobotti
INQUINAMENTO

Acqua non potabile a Marsala: restano i divieti, parte il servizio per le autobotti

acqua, marsala, Trapani, Cronaca
L'incontro negli uffici dell'Asp di Trapani

Dalle analisi non sono arrivate le notizie sperate. A Marsala l'acqua non è ancora idonea per l'utilizzo alimentare. E sarà così per almeno altre due settimane, in attesa dell'esito dei nuovi controlli. 

Dalle ultime analisi risulta che il livello dei nitrati nell'acqua è alto nei tre pozzi principali della città, ovvero quelli della zona stadio, Pastorella e di contrada Scacciaiazzo. Dunque, è arrivata la decisione del Comune di mantenere il divieto di consumare l'acqua per fini alimentari, maturata al termine di un incontro nella sede dell’Asp in via Mazzini a Trapani con i vertici del Dipartimento di Prevenzione.

"Dalle analisi effettuate in laboratori regolarmente accreditati - spiegano il sindaco Massimo Grillo e l’assessore all'Acquedotto Giuseppe D’Alessandro - risulta che sia i serbatoi dell'acqua proveniente dai pozzi di Sinubio che quelli di Sant’Anna oltre al pozzo denominato Semeraro, hanno un valore di nitrati che rientra nei parametri della normalità. Il problema sussiste per i tre pozzi il cui apporto d’acqua è comunque indispensabile per assicurare la corretta erogazione idrica in tutte le zone cittadine".

Ma in accordo con i tecnici comunali la giunta ha deciso di mantenere attualmente l’ordinanza di divieto di consumo per fini alimentari dell’acqua per "non penalizzare nessuna zona del marsalese e nelle more che vengano adottati importanti provvedimenti tesi a riequilibrare la giusta quantità di nitrati nei serbatori di accumulo e a cascata nella rete idrica ricorrendo proprio alla graduale e attenta miscelazione delle acque. Fra due settimane - concludono sindaco e assessore - se questa darà i risultati sperati provvederemo di conseguenza a revocare l’ordinanza”.

Intanto si cercano alternative per portare acqua potabile nelle case e sopperire ai disagi. Sono già fruibili con erogazione di acqua potabile proveniente da Siciliacque le fontanelle che si trovano nel comprensorio Nord, ovvero quella di San Teodoro, quelle che si trovano prima e dopo la rotonda nella stessa zona, quelle della scuola di Birgi e quella della scuola di San Leonardo.

Da oggi, venerdì 4 marzo, inoltre, sarà in funzione il punto di distribuzione di acqua potabile di contrada Cardilla dove potranno rifornirsi non solo le autobotti del Comune ma anche quelle dei privati.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X