stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sequestrati 4 mila prodotti non sicuri in due negozi di cinesi ad Alcamo e Paceco
GUARDIA DI FINANZA

Sequestrati 4 mila prodotti non sicuri in due negozi di cinesi ad Alcamo e Paceco

In una delle attività c'erano due lavoratori in nero e uno di loro proveniente da una famiglia con reddito di cittadinanza

La guardia di finanza ha sequestrato quattromila articoli di vario genere privi del marchio di sicurezza CE. Il materiale è stato scovato in due esercizi commerciali, ad Alcamo e Paceco, entrambi gestiti da persone di origine cinese.

I prodotti, esposti per la vendita al dettaglio, secondo le fiamme gialle erano sprovvisti delle informazioni necessarie per la commercializzazione e per consentire ai consumatori finali di fare acquisti consapevoli. Si tratta, per lo più, di articoli natalizi e oggettistica per la vita quotidiana; tutti prodotti destinati ad una vasta platea di consumatori, compresi bambini e adolescenti.

I titolari delle attività commerciali sono stati segnalati alla Camera di Commercio per l’avvio del procedimento di irrogazione delle sanzioni amministrative che possono arrivare sino a 25 mila euro.

All’interno dell’esercizio commerciale alcamese, inoltre, dei tre soggetti trovati a lavorare, due prestavano la loro attività lavorativa completamente in nero e uno di questi è stato accertato far parte di un nucleo familiare percettore di reddito di cittadinanza. Alle sanzioni per la commercializzazione dei prodotti non sicuri, si aggiungerà anche la cosiddetta maxisanzione per ciascun lavoratore impiegato senza contratto che, in caso di impiego di un beneficiario di reddito di cittadinanza, viene aumentata di un ulteriore 20 per cento, fino a raggiungere l’importo di quasi 13.000 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X