stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia a Castellammare del Golfo, chiesti due anni per il sindaco Rizzo
FAVOREGGIAMENTO

Mafia a Castellammare del Golfo, chiesti due anni per il sindaco Rizzo

di
mafia, Trapani, Cronaca

I pm antimafia della Procura di Palermo, procuratore aggiunto Paolo Guido, pm Gianluca De Leo e Francesca Dessì, al termine della requisitoria, innanzi al Gup del Tribunale di Palermo, giudice Annalisa Tesoriere, hanno chiesto la condanna a due anni di carcere per il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo, accusato di favoreggiamento reale con l’aggravante di aver agevolato Cosa nostra.

La richiesta, riguarda complessivamente undici persone imputate con il rito abbreviato, nell’indagine antimafia denominata «Cutrara», eseguita a giugno dello scorso anno dai carabinieri di Trapani e che ha interessato la zona di Castellammare del Golfo.

Complessivamente sono state chieste pene per oltre cento anni di carcere. Al termine della requisitoria la Procura ha chiesto: 6 anni per Diego Angileri; 4 anni e 6 mesi per Francesco Di Bono (ex presidente del Consiglio comunale di Trapani); 12 anni per Camillo Domingo; 10 anni e 8 mesi per Daniele La Sala; 20 anni per Salvatore Mercadante; 8 anni e 10 mesi per Gaspare Maurizio Mulè; 20 anni per Antonino Sabella; 10 anni per Francesco Stabile; 12 anni per Carlo Valenti; 6 anni e 8 mesi per Francesco Virga e 2 anni per il sindaco di Castellammare del Golfo Nicolò Rizzo.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Enna del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X