stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Incendi estivi, dal prefetto di Trapani le direttive per la prevenzione
MAGGIORI CONTROLLI

Incendi estivi, dal prefetto di Trapani le direttive per la prevenzione

«Le Polizie Municipali intensifichino, con l’eventuale apporto delle associazioni di volontariato, i servizi di controllo del territorio, specialmente nelle fasce orarie e nei giorni in cui è maggiore il rischio di incendi in ragione delle condizioni metereologiche; le Forze dell’Ordine assicurino il consueto impegno operativo ed investigativo per accertare le responsabilità penali in caso di incendi dolosi».

Il prefetto di Trapani Filippina Cocuzza ha indicato, ad amministrazioni locali e Forze di Polizia, la strada da percorrere per tentare di evitare una nuova stagione di roghi estivi come quella, che, in ultimo, l’estate scorsa ha distrutto centinaia di ettari di bosco, ucciso animali, carbonizzato colture, arrivando a lambire le case.

Dolosi i roghi che devastarono zone di campagna tra il litorale di Valderice fin sotto la collina. Ma il rogo che più di tutti fece gridare allo scandalo, scrive Giacomo di Girolamo in un articolo sul Giornale di Sicilia in edicola, fu quello appiccato nella Riserva di Monte Cofano che determinò la necessità di interventi a difesa di persone ed abitazioni, mentre non fu possibile salvare anche un camper che venne divorato dalle fiamme.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Enna del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X