stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gambiano aggredito a Marsala, scatta il "Daspo Willy" nei confronti di due giovani
RAZZISMO

Gambiano aggredito a Marsala, scatta il "Daspo Willy" nei confronti di due giovani

Il questore di Trapani ha disposto l’applicazione del «Daspo Willy» nei confronti di due marsalesi di 26 e 24 anni, ritenuti soggetti violenti, con diversi precedenti penali per reati contro la persona, il patrimonio e la pubblica amministrazione, nonchè responsabili di molteplici violazioni alla normativa in materia di contenimento del Covid-19.

A gennaio sono stati denunciati dal commissariato di Marsala per lesioni personali aggravate, propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa e minacce gravi, per un’aggressione nei confronti di un gambiano che, in compagnia della sua fidanzata, si trovava nei pressi di un distributore automatico di bevande nel centro storico di Marsala.

La vittima, oltre ad essere stata bersaglio di frasi offensive e minacciose, è stata presa a pugni e minacciata dai due giovani armati di pistola, poi risultata giocattolo, puntata alla testa. Applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Il questore di Trapani ha vietato ai due violenti di accedere e stazionare nelle immediate vicinanze degli esercizi pubblici e dei locali di pubblico intrattenimento nelle vie del centro storico della cittadina marsalese. In caso di violazione rischiano una condanna da sei mesi a due anni e una multa da 8 mila a 20 mila euro.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X