stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Liberateli": l'appello dell'Agesci Sicilia per i pescatori di Mazara sequestrati in Libia
SOLIDARIETÀ

"Liberateli": l'appello dell'Agesci Sicilia per i pescatori di Mazara sequestrati in Libia

#LIBERATELI è l’hashtag che accompagna il video appello dei capi dell’Agesci Sicilia che chiedono ogni sforzo istituzionale e diplomatico per giungere alla rapida liberazione dei 18 pescatori e marittimi di Mazara del Vallo da quasi cento giorni sotto sequestro da parte delle autorità libiche di Bengasi. Un appello cui si è unito il Sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci e che segue l’appello del Vescovo Mons. Domenico Mogavero.

Per i capi dell’AGESCI Sicilia «i 18 marinai sono uomini, padri, mariti, figli, amici che devono essere restituiti alle loro famiglie e alla loro comunità». Nel video anche i Responsabili regionali dell’AGESCI Sicilia Maria Grazia Privitera e Giulio Campo, la Responsabile della Zona dei Fenici Manuela Tedesco e il Capo Gruppo del Mazara del Vallo 4 Renzo Chiofalo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X