stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tenta di sedare lite fra detenuti, agente ferito nel carcere di Favignana
ISTITUTI PENITENZIARI

Tenta di sedare lite fra detenuti, agente ferito nel carcere di Favignana

Un agente del carcere di Favignana è rimasto contuso nel tentativo di sedare una lite tra due detenuti. Lo rende noto il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe che, nel denunciare ancora una volta le tensioni nelle carceri della Sicilia, esprime «solidarietà ai colleghi feriti e augura loro una veloce guarigione e ritorno in servizio».

Il segretario nazionale per la Sicilia Lillo Navarra parla di una «situazione sempre critica ed allarmante». «E' una vergogna! Ogni giorno - dice il sindacalista - le donne e gli uomini del Corpo di polizia penitenziaria sono destinatari di violenze gratuite».

Il segretario generale del sindacato Donato Capece, esprime solidarietà e vicinanza al collega contuso a Favignana e afferma: «Quel che è accaduto, di una violenza inaccettabile, ci ricorda per l’ennesima volta quanto sia pericoloso lavorare in un penitenziario. Ogni giorno giungono notizie di aggressioni a donne e uomini del Corpo in servizio negli Istituti penitenziari del Paese, sempre più contusi, feriti, umiliati e vittime di violenze da parte di una parte di popolazione detenuta che non ha alcuna remora a scagliarsi contro chi in carcere rappresenta lo Stato».

«Siamo scesi in piazza tutti insieme - conclude il Sappe - per manifestare il dissenso verso chi ci ha lasciato senza tutele di fronte a problemi sempre più complessi e rivendichiamo tutele e garanzie funzionali nuovi strumenti che migliorino il nostro servizio bodycam e Taser su tutti nuovi protocolli operativi e soprattutto tutele legali».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X