stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, processo al boss di Mazara: ricusati i giudici
TRIBUNALE

Mafia, processo al boss di Mazara: ricusati i giudici

mafia, Matteo Tamburello, Trapani, Cronaca
Matteo Tamburello

E’ stato rinviato ad altro collegio di giudici il processo contro Matteo Tamburello, boss già condannato per mafia accusato di aver tentato di riorganizzare la famiglia mafiosa di Mazara del Vallo.

Il provvedimento è stato letto in aula dal presidente del Tribunale di Marsala, Alessandra Camassa, che ha rinviato il processo al 19 novembre, al collegio presieduto dal giudice Lorenzo Chiaramonte. Adesso però il processo rischia di ripartire da zero. Nell’ultima udienza il precedente collegio, presieduto dal giudice Vito Marcello Saladino, aveva avanzato un’istanza di astensione, dopo che il legale di Tamburello, l’avvocato Luigi Pipitone del foro di Marsala, aveva presentato un’istanza di ricusazione nei confronti dell’intero collegio, composto anche dai giudici Andrea Agate e Francesca Maniscalchi.

I tre giudici infatti sono tra i relatori di una sentenza sulla mafia marsalese, scaturita dal blitz «Visir», emessa il 9 aprile e depositata lo scorso 6 ottobre, in cui si tracciava il profilo di Tamburello.

Per il boss, i pm della Dda di Palermo (in aula il sostituto procuratore Pierangelo Padova) hanno già chiesto la condanna a 20 anni di carcere, ma adesso il nuovo collegio dovrà verficare tutti gli atti redatti dall’inizio del processo, valutando la riapertura del dibattimento chiesta dall’avvocato Pipitone.

Il presunto reggente del mandamento di Mazara del Vallo finì in carcere nel dicembre 2018, sottoposto a fermo dai carabinieri - poi convalidato dal gip - nell’ambito del blitz antimafia Eris. Nel corso della requisitoria del pm Pierangelo Padova inoltre erano stati tracciati i rapporti con alcuni esponenti mafiosi del territorio, come Vito Gondola, detto 'Coffà, ex autista di Totò Riina, capo del mandamento di Mazara del Vallo, pizzinaro a disposizione di Matteo Messina Denaro, arrestato nell’agosto 2015 nel blitz Ermes e morto in carcere per cause naturali nel luglio 2017.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X