stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Trapani, incarica killer per uccidere il cognato nel 2013: arrestato il presunto mandante
LA VICENDA

Trapani, incarica killer per uccidere il cognato nel 2013: arrestato il presunto mandante

Il gip di Trapani, Caterina Brignone, ha disposto l'arresto di un imprenditore per un tentato omicidio commesso il 30 marzo 2013. Si tratta di Matteo Bucaria, 52 anni, originario di Trapani ma operativo nell’intero territorio regionale, accusato di aver ordinato l’omicidio di Domenico Cuntuliano, a quel tempo 49enne.

Per lo stesso episodio, era già stato condannato a 12 anni, con rito abbreviato, un certo Gaspare Gervasi, accusato di esserne l’esecutore materiale.

L’indagine della Procura di Trapani, guidata dal procuratore aggiunto Maurizio Agnello e dal sostituto procuratore Sara Morri, è stata condotta dagli agenti della Squadra Mobile. La vittima aveva ottenuto un credito di 620 mila euro per un incidente stradale, ma Bucaria - con la complicità di un’altra persona - ne avrebbe intascate 500.000, celando il fatto al cognato Cuntuliano.

L'arresto è scaturito dopo le indagini avviate prendendo spunto da una missiva anonima e da una lettera inviata da Gervasi, detenuto nel carcere di Augusta, a Bucaria. A fine giugno Gervasi - che si era sempre avvalso della facoltà di non rispondere - ha confessato il coinvolgimento di Bucaria. Nel corso dell’interrogatorio con il pm Sara Morri ha raccontato di aver ricevuto dall’imprenditore sia l’incarico che il fucile utilizzato per l’imboscata.

Bucaria non è nuovo alle cronache giudiziarie. Lo scorso anno l’imprenditore patteggiò una condanna per bancarotta fraudolenta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X