stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rischio frane e troppi divieti per i turisti a Pantelleria: scoppia la protesta
DISSESTO IDROGEOLOGICO

Rischio frane e troppi divieti per i turisti a Pantelleria: scoppia la protesta

Divieto di transito, divieto di sosta, luoghi inaccessibili. Secondo l'ultimo progetto di aggiornamento del Pai (piano di assetto idrogeologico), dell’Autorità di Bacino della Regione, del 16 giugno scorso, 300 aree - corrispondenti all'80% del territorio - di Pantelleria sono state classificate come zone a rischio crolli di pareti rocciose, frane e dissesto in genere.

Un duro colpo per l'economia e il turismo dell'isola, come si legge nell'articolo di Rino Canzoneri sul Giornale di Sicilia di oggi. Da qui la protesta delle istituzioni: "Siamo convinti - dice il sindaco Vincenzo Campo - che sia stata indicata un’area ad alto rischio idrogeologico troppo vasta e che va ridimensionata. Se le cose dovessero rimanere come sono state previste, l’economia dell’isola ne uscirebbe con le ossa rotte".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X