stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cantieri fermi ad Erice, ma si pensa già al rilancio
COMUNI

Cantieri fermi ad Erice, ma si pensa già al rilancio

Molti cantieri sono fermi per la situazione emergenziale sanitaria, ma l'Amministrazione comunale di Erice ha pronta tutta una serie di progetti attraverso i quali, assicura la sindaca Daniela Toscano, «darà un forte input all'economia locale, oltre a nuovi servizi al territorio ed ai cittadini».

Se, da un canto, sono fermi il Piano strade, i lavori del Giardino dello Sport “Falcone e Borsellino” in via di realizzazione sulle “ceneri” dell'impianto ex Campobianco, quelli di completamento della Palestra e della sistemazione esterna della Scuola Media “Pagoto” (un milione e 700 mila euro) e della Scuola polivalente "Giuseppe e Salvatore Asta" (2 milioni e 100 mila) nonché la fornitura di arredi per circa 200.000 euro della 10 unità abitative ad uso studenti del “San Carlo” (la presentazione delle offerte è stata prorogata al 20 maggio), dall'altro, è stata avviata la gara per 2 milioni e 200 mila euro per l'adeguamento sismico della Scuola “Mazzini” (il bando dei lavori scade il 3 giugno) e sono in fase di progettazione esecutiva i lavori di riqualificazione della pubblica illuminazione nel territorio, per 5 milioni di euro, finanziati attraverso il PO-FESR (Programma Operativo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) 14/20.

L’articolo nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X