stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Campobello di Mazara, il fiuto di "Mike" scova altra droga
CONTROLLI

Campobello di Mazara, il fiuto di "Mike" scova altra droga

Due persone sono state arrestate, mercoledì scorso, dai carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, con il supporto dei colleghi delle Unità cinofile dei Carabinieri di Palermo Villagrazia, durante alcuni controlli.

Si tratta di Umberto Titone, campobellese ventisettenne per il reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente e Walid Said, tunisino di 38 anni, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura cautelare dell’obbligo di dimora con quella degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Marsala.

I militari hanno perquisito l'abitazione di Titone, accompagnati dal pastore tedesco “Mike” in servizio presso il Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Palermo, trovando circa 100 grammi di marijuana, in parte già suddivisa in dosi, nascosta in vari ambienti, oltre ad un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. L'uomo è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari in attesa dell’udienza per rito direttissimo che si terrà nei prossimi giorni presso il Tribunale di Marsala.

I carabinieri hanno poi arrestato Said, già sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Campobello di Mazara e dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per l’accusa di furto aggravato. L’aggravamento della misura eseguito, è stato determinato dai ripetuti allontanamenti del tunisino dal comune di Campobello di Mazara, in assenza delle previste autorizzazioni, puntualmente riscontrati dai militari della locale Stazione carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X