stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Discarica abusiva scoperta e sequestrata a Campobello di Mazara
UNA DENUNCIA

Discarica abusiva scoperta e sequestrata a Campobello di Mazara

Una discarica abusiva è stata scoperta all'interno di una cava di tufo dismessa che si trova su un appezzamento di terreno, di circa 1 ettaro, di proprietà di un campobellese, G.V., 52 anni, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo non aveva le previste autorizzazioni ed è stato così denunciato in stato di libertà per attività di gestione di rifiuti non autorizzata, dopo un controllo, martedì scorso, da parte dei carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara e del Centro Anticrimine Natura di Palermo - Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale e Nucleo CITES di Trapani.

All’interno della cava era stata depositata una notevole quantità, circa 3000 metri cubi di volume, di rifiuti di varia tipologia, speciali ed urbani, pericolosi e non, prevalentemente composta da elettrodomestici fuori uso, fusti contenenti residui di prodotti petroliferi, pneumatici, sfabbricidi, parti di demolizione di auto, imballaggi e serbatoi in pvc.

Tutti i rifiuti erano abbandonati sul terreno non impermeabilizzato e, quindi, senza alcuna precauzione per evitare eventuali dispersioni di sostanze inquinanti nell’ambiente circostante. I carabinieri hanno quindi denunciato l’utilizzatore del fondo e sequestrata l'area e tutti i materiali trovati.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X