stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Minaccia di morte la ex e aggredisce gli agenti, arrestato a Mazara del Vallo

di

Si era appostato di fronte all'abitazione della ex compagna, urlando frasi intimidatorie e minacciandola di morte. Poi, all'arrivo della polizia, si scaglia anche contro gli agenti. Un giovane di 26 anni, Sebastiano Valfrè, è stato arrestato dalla polizia di Mazara del Vallo con l'accusa di atti persecutori nei confronti della sua ex e per lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale.

Il giovane, già con con numerosi precedenti penali alle spalle, si era recato all’esterno dell’abitazione della ex fidanzata, in una palazzina del centro mazarese. Più volte invitato ad allontanarsi, il ragazzo si rifiutava di muoversi, scagliandosi anche i genitori della ex.

Alla vista degli agenti, Valfrè è scoppiato ulteriormente in escandescenza, insultandoli e minacciandoli gravemente. Il giovane si è quindi scagliato contro il portone a vetri dell’edificio, sferrando calci e pugni fino a sfondarlo. A quel punto Valfrè ha iniziato a inveire come una furia contro i poliziotti. Uno  degli agenti è stato spinto contro la vettura mentre un altro veniva colpito al costato. Valfrè ha tentato persino di strappare la pistola ad uno degli agenti. Dopo alcuni minuti di colluttazione violenta, i poliziotti riescono finalmente a immobilizzarlo e condurlo negli uffici del Commissariato di Mazara.

Come da disposizioni impartite dal P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, Valfrè è stato arrestato e denunciato per “stalking”. Il giovane è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza tenutasi per direttissima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X