stampa
Dimensione testo
TRAPANI

La Sicilfert di Marsala riapre i battenti, disposto il dissequestro

di

La Sicilfert può riaprire i battenti. È stata dissequestrata. Di conseguenza, dovrebbe cessare a breve l'emergenza rifiuti nei Comuni che fino allo scorso gennaio hanno conferito l'umido e l'organico nell'impianto che in contrada Maimone, nell'entroterra di Marsala, trasforma il pattume in fertilizzanti.

A disporre il dissequestro è stato giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Marsala, Riccardo Alcamo, dopo avere accertato che l'azienda, di cui è titolare l'imprenditore Pietro Foderà, ha ottemperato a tutte le prescrizioni imposte per evitare possibili rischi di inquinamento.

Sono state eliminate, dunque, tutte quelle irregolarità che lo scorso 24 gennaio fecero scattare il sequestro preventivo, eseguito dai carabinieri in esecuzione di un provvedimento della Procura, con due ipotesi di reato: inquinamento ambientale e attività di gestione rifiuti non autorizzata.

L'articolo integrale nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X