stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sigarette di contrabbando, maxi sequestro a Mazara
DA GDS IN EDICOLA

Sigarette di contrabbando, maxi sequestro a Mazara

Entrati in porto con un grosso carico di sigarette straniere di contrabbando, hanno avuto una brutta sorpresa. A bloccarli, infatti, sono stati, i militari della tenenza della Guardia di finanza di Mazara, che dopo avere ispezionato la loro imbarcazione, ed avere trovato a bordo quasi 4 mila chilogrammi di tabacchi lavorati esteri («Pine Blue», etc.), hanno fatto scattare le manette ai polsi dei due marsalesi che erano sul natante: uno già da tempo noto alle forze dell'ordine, il pregiudicato Giovanni Angileri, e un altro invece ancora incensurato (B. S.).

I due arresti sono stati effettuati, la scorsa notte, all'interno del porto di Marsala. Evidentemente, i militari delle Fiamme Gialle mazaresi, sospettando l'illecita attività, seguivano i due presunti contrabbandieri.

E i loro sospetti hanno avuto conferma appena messo piede sull'imbarcazione. L'udienza di convalida degli arresti dovrebbe tenersi domani in Tribunale. A difendere Angileri e Sorrentino è l'avvocato Diego Tranchida.

L'articolo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X