TRIBUNALE DI MARSALA

Campobello, un condannato per il processo della discarica

di
comuni, Giuseppe Moceri, Mario Ippolito, Rosetta Barbera, Trapani, Cronaca

Una condanna e due assoluzioni sono state sentenziate, ieri, dal Tribunale di Marsala (presidente del collegio: Sara Quittino, giudici a latere Francesca Maniscalchi e Francesco Paolo Pizzo), nel processo che per frode in concorso in pubbliche forniture, abuso d'ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e falsità ideologica vedeva a vario titolo imputati Mario Ippolito, 68 anni, di Gibellina, all'epoca dei fatti (2012-2015) capo settore della Belice Ambiente spa in liquidazione, nonché i campobellesi Rosetta Barbera, di 42 anni, e Giuseppe Moceri, di 41, rispettivamente legale rappresentante della Belice Inerti srl e titolare dell'omonima ditta individuale.

Ad essere condannato (3 anni e 10 mesi di carcere e pagamento delle spese processuali) è stato Mario Ippolito, che è stato difeso dall'avvocato Calogera Falco, che ieri ha dichiarato: "Il mio assistito non ha commesso alcun reato. Infatti, per alcune ipotesi è stato assolto. Per cui, attendiamo con serenità i motivi della sentenza e faremo appello per il ripristino della legalità". Sono stati, invece, assolti Rosetta Barbera e Giuseppe Moceri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X