SQUADRA MOBILE

Sparatoria a Trapani, arrestati autore e complice

E’ stato arrestato il giovane che giovedì a Trapani ha esploso un colpo d’arma da fuoco contro un uomo di origini marocchine. Si tratta di Vincenzo Messina, residente a Trapani di 25 anni.

Assieme a lui è stato arrestato anche un altro giovane trapanese. Messina è stato ricercato per alcune ore ma poi gli agenti della Squadra Mobile lo hanno arrestato a Marsala, dove si nascondeva. Il giovane era fuggito a bordo di uno scooter di grossa cilindrata poco dopo l’accaduto. Gli investigatori, coordinati dal pm Matteo Delpini della Procura di Trapani, nell’immediato avevano ascoltato diverse persone presenti sul luogo al momento della rissa avvenuta nel quartiere Sant'Alberto.

L’episodio è accaduto intorno alle 20.30 nella centrale viale Regione Siciliana, costellata di esercizi commerciali e bancarelle. Una rissa con calci, pugni e un colpo di pistola che ha ferito alla mano sinistra Mandili Abdelati, 36 enne residente nel trapanese, trasferito all’ospedale Sant'Antonio Abate e dimesso il giorno dopo. La rissa avrebbe avuto inizio per futili motivi - ma comunque non per motivi razziali - coinvolgendo oltre una decina di persone che durante le colluttazioni hanno travolto le bancarelle presenti al margine della carreggiata.(AGI)

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X