stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Dopo sette anni sottoscritto l'accordo: la spiaggia di Marausa sarà fruibile

Il Comune di Trapani ha raggiunto un accordo con la società bresciana proprietaria dei terreni della frazione balneare confinanti con il Demanio marittimo e pertanto hanno trovato finalmente soluzione i problemi di accesso alla spiaggia di Marausa.

Una questione annosa che ebbe inizio nel 2012 quando il litorale della frazione balneare venne diviso in due dalla recinzione realizzata dalla società «Marausa Lido», ostacolando, di fatto, il transito di turisti e residenti da e per l'arenile. I bagnanti, infatti, per raggiungere la spiaggia, dovevano andare in direzione del territorio del Comune di Marsala, in contrada Birgi Sottano.

L'accordo sottoscritto con la società bresciana prevede che il Comune di Trapani oltre a potere garantire la piena fruizione della spiaggia, abbia la disponibilità di un terreno dove, con l'autorizzazione del Demanio, potranno essere «abbancate» le alghe. E da qui anche la possibilità dell'immediato avvio delle operazioni di pulizia della spiaggia con gli adeguati mezzi.

L'articolo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X