stampa
Dimensione testo
IL DECRETO

Porto peschereccio di Trapani, sospese le concessioni

di

Sospeso a tempo indeterminato il rilascio di nuove concessioni demaniali marittime di aree, specchi d'acqua e pertinenze nell'ambito della zona denominata Porto peschereccio-Lazzaretto del porto di Trapani.

Lo impone un decreto del presidente dell'Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti, nella considerazione che è stata avviata un'attività di pianificazione e programmazione volta alla riqualificazione della macroarea demaniale marittima ricomprendente la Torre Peliade, meglio nota come Colombaia, e, appunto, la zona denominata Porto peschereccio-Lazzaretto, «in un'ottica di promozione, valorizzazione e sviluppo di un turismo sostenibile connesso ai pubblici usi del mare» (diporto nautico, pesca, attività ricreative).

Un'attività che viene svolta in sinergia con il Comune, la Capitaneria di Porto e la Soprintendenza di Trapani. Pertanto, al fine di non intralciare l'azione amministrativa connessa, si è deciso di mantenere la disponibilità di quei beni demaniali, lasciandoli «liberi da ogni cosa e/o materiale».

L'articolo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X