stampa
Dimensione testo
SEZIONE MARMI

Sicindustria, sì alla richiesta dei cavatori: i canoni saranno dilazionati

Sarà dilazionato il pagamento della quota dei canoni di estrazione di competenza dei Comuni del Trapanese. Si tratta, in particolare, di Calatafimi Segesta, Castellammare del Golfo, Custonaci e Valderice. È stata accolta, infatti, la richiesta che, in questa direzione, era stata avanzata dalla sezione marmi di Sicindustria.

La questione rischiava di avere contorni pesanti dopo la pronuncia definitiva della Corte costituzionale che ha sancito la legittimità dei canoni. La Regione, infatti, ha inviato alle imprese la richiesta di versamento delle annualità pregresse, dando un termine di 30 giorni per assolvere l'obbligo.

Tenendo conto che il cumulo di annualità arretrate era stato determinato dalla situazione di incertezza normativa relativa alla quantificazione dei canoni, l'Associazione degli industriali di Trapani aveva chiesto ai Comuni, ai quali va il 50% delle risorse, di concedere un termine di pagamento più ampio, così come racconta Giacomo Di Girolamo sul Giornale di Sicilia di oggi in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X