OSPEDALE SANT'ANTONIO ABATE

Dalla Bibbia al Corano fino ai romanzi: inaugurata la prima Biblioteca per le neo-mamme

«Un cuore pieno di libri». Così è stata «battezzata» la nuova biblioteca dell'Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale Sant'Antonio Abate, a Trapani, che è stata inaugurata ieri mattina dal direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale, Fabio Damiani e dal vescovo, Pietro Maria Fragnelli, che ha riservato una particolare benedizione alle mamme e a tutti i bambini appena nati ospiti del reparto.

La biblioteca, nata da un'iniziativa del direttore dell'Unità ospedaliera, Laura Giambanco, è dotata di oltre cento volumi donati dal personale del reparto e da numerosi scrittori siciliani, tra questi Davide Camarrone, Clelia Di Stefano, Eliana Liotta, Chiara Palumbo, Alli Traina, Lietta Valvo Grimaldi, Elena Zaniboni.

Inoltre la casa editrice Palumbo ha donato un «kit di sopravvivenza» di grammatica italiana facilitata per stranieri poiché nel reparto afferiscono donne in gravidanza di varie razze e religioni. Per questo motivo nella biblioteca trovano posto la Bibbia, il Corano, romanzi in lingua inglese, francese, spagnola e araba, così come scrive Giacomo Di Girolamo sul Giornale di Sicilia oggi in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X