stampa
Dimensione testo
SANT'ANTONIO ABATE

Screening su un neonato all'ospedale di Trapani, scongiurata la cecità

cecità, ospedale sant'antonio abate, Angelina Galìa, Trapani, Cronaca

È il primo caso di cataratta congenita neonatale su un neonato di 2 giorni che è stato diagnosticato all'ospedale Sant' Antonio Abate di Trapani.

La cataratta congenita è stata riscontrata grazie ad un sistema di diagnosi precoce con screening oftalmico effettuato dal dirigente medico della Neonatologia,  Angelina Galìa, con la collaborazione del dirigente medico di Oculistica, Alessandro Prestigiacomo. «La tempestività dell'esame specifico consentirà di intervenire tempestivamente per evitare la cecità», sottolinea una nota dell'Azienda sanitaria provinciale.

Generalmente, infatti, è trattabile con un'operazione chirurgica. Ovviamente alcune cataratte infantili che non interferiscono sulla capacità visiva, in quanto piccole o poco dense, non richiedono la chirurgia.

L’articolo nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X