DA GDS IN EDICOLA

Troppi parcheggiatori abusivi a Marsala, il sindaco: "Piaga legata alla mancanza di lavoro"

di

Un parcheggiatore abusivo nel parcheggio comunale di via Giulio Anca Omodei. È questo il caso limite di un problema, quello dei parcheggiatori abusivi che operano in varie piazze e vie della città, mal sopportato da sempre dai marsalesi. Alcuni, per evitare possibili danni alle loro auto danno qualche spicciolo, altri invece, dopo avere parcheggiato, cercano di allontanarsi alla «chetichella» facendo finta di non sentire i «buongiorno» o «buonasera», oppure i «dottore» o «maestro», del fastidioso interlocutore.

A fine gennaio, in piazza Marconi (Porticella) la polizia, a seguito della segnalazione di un automobilista che ha detto di essere stato minacciato, hanno arrestato il pregiudicato Giuseppe Marco Rosolia. Le manette scattarono dopo che il pregiudicato cominciò ad inveire anche contro i poliziotti, colpiti con manate e gomitate.

Sul problema, il sindaco Alberto Di Girolamo dichiara: «I vigili urbani, durante i loro giri di controllo, cercano di allontanarli. Non possono arrestarli se non c'è qualche pesante comportamento delinquenziale. Non può essere arrestato chi chiede l'elemosina. Deve essere un tentativo di estorsione che l'automobilista vittima deve denunciare. Poi, la magistratura interverrà. I nostri vigili girano, ma com'è noto il nostro territorio è molto vasto ed i vigili sono circa il 50% di quelli che dovrebbero essere".

L’articolo nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X