LEGA NAVALE

Oltre 60 i volontari all'opera, ripulito dai rifiuti il litorale di Marausa

di

I volontari, una sessantina tra giovani e meno giovani, delle Associazioni «Marausa lido relives», «Marauzac» e «Giubbe d'Italia» che hanno liberato della plastica e della sporcizia che invadeva la sabbia dal pontile di viale Mothia alla spiaggia grande della «Bocca del fiume» hanno fatto un lavoro tanto encomiabile da guadagnarsi l'apprezzamento del sindaco Giacomo Tranchida che, con l'assessore Enzo Abbruscato ed alcuni altri esponenti politici ha voluto partecipare all'iniziativa di tutela ambientale.

«Alle Associazioni Marausa Lido Relives, Marauzac e Giubbe d'Italia confermo - ha detto inoltre Tranchida - l'impegno dell'amministrazione comunale per rendere al meglio fruibile la spiaggia e assicurare i necessari servizi anche per quest'anno, nonostante le azioni di grave limitazione poste in essere da una ditta». Il sindaco di Trapani si riferiva al delicato problema della recente nuova chiusura dell'accesso alla spiaggia ad opera di un'impresa che anni fa ha acquistato un ampio appezzamento al fine di realizzare un lido.

Una questione delicata che il Comune sta approfondendo per cercare di trovare una soluzione che è stata anche oggetto di sollecitazione da parte del consigliere comunale Massimo Toscano.

L’articolo nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X