ALCAMO

Il capo del Genio Civile di Trapani resta ai domiciliari, respinta la richiesta dei legali

di

Resta agli arresti domiciliari il capo del Genio civile di Trapani, l'alcamese Giuseppe Pirrello. Il tribunale del Riesame ha respinto l'istanza avanzata dal legale dell'alto burocrate, Baldassare Lauria, di revoca della misura cautelare.

Evidentemente anche per il tribunale del Riesame sono ancora valide in questa fase le esigenze cautelari nei confronti di Giuseppe Pirrello, 59 anni, finito ai domiciliari nell'ambito dell'operazione Palude, condotta dalla Guardia di finanza di Alcamo insieme al dirigente del settore Lavori pubblici del Comune di Castellammare del Golfo Simone Cusumano.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X