stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Erice, un albero per ricordare la strage mafiosa di Pizzolungo
TRAPANI

Erice, un albero per ricordare la strage mafiosa di Pizzolungo

di

Un albero di Natale addobbato da una cinquantina di giovani alunni, con una serie di pensieri scritti a mano da loro stessi, dedicati ad una madre e due piccoli gemellini che non ci sono più, a causa della ferocia mafiosa della strage di Pizzolungo.

Per questo motivo tanti alunni della Scuola media statale "Antonino De Stefano" e del I° Circolo didattico «Giovanni Pascoli» del plesso S. e G. Asta, si sono ritrovati nel luogo della strage mafiosa del 2 aprile 1985 tesa ad uccidere il magistrato Carlo Palermo, dove morirono Barbara Rizzo, e Giuseppe e Salvatore Asta, per ricordare la strage e restituire, a quel posto, il valore di luogo di vita per le giovani generazioni.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X