stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Castellammare, casa confiscata alla mafia diventa caserma dei carabinieri
L'IMMOBILE

Castellammare, casa confiscata alla mafia diventa caserma dei carabinieri

di
Trapani, Cronaca
Da sinistra: il vicesindaco Giuseppe Cruciata, il sindaco Nicola Rizzo, il colonnello Gianluca Vitagliano e il capitano Giulio Pisani

Un bene confiscato alla mafia per farne la nuova stazione dei carabinieri di Castellammare del Golfo. L'immobile, strappato al boss del paese Mariano Saracino, è stato consegnato nelle mani dei vertici dell'Arma in Sicilia. Ora è stato avviato l'iter per la sua trasformazione e per adeguarlo ovviamente ad un presidio militare.

Al vaglio del Provveditorato delle Opere pubbliche della Sicilia del ministero delle Infrastrutture il progetto che è stato già presentato il cui sostanzioso investimento ammonterebbe, secondo una prima sommaria stima, a circa un milione di euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X