CARABINIERI

Valderice, nigeriano chiude in bagno un connazionale nel centro accoglienza e lo deruba: arrestato

di

Prende a calci e pugni un suo connazionale nel centro di accoglienza di Valderice per rapinarlo. I carabinieri hanno eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della repubblica di Trapani, nei confronti del nigeriano, Peter Igbarese, di 35 anni. L'uomo è accusato di aver rapinato un suo connazionale ospite del centro lo scorso 11 settembre.

In particolare la vittima aveva denunciato il suo aggressore ai carabinieri. Secondo quanto raccontato ai militari Igbarese lo avrebbe chiuso all’interno del bagno e dopo una serie di calci e pugni, lo ha derubato del pocketmoney di 75 euro.

La vittima è stata costretta a ricorrere alle cure dei medici dell'ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani riportando ferite guaribili in cinque giorni. Immediatamente sono scattate le indagini dei militari che sono riusciti ad identificare l'aggressore.

Al momento del fermo i carabinieri hanno perquisito la stanza occupata da Igbarase all’interno del centro d’accoglienza, dove sono stati trovati 100 grammi di marijuana.

Peter Igbarese è stato portato nel carcere Pietro Cerulli di Trapani.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X