stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsione ai lavoratori nel Trapanese, otto gli imputati
UDIENZA PRELIMINARE

Estorsione ai lavoratori nel Trapanese, otto gli imputati

di

Avrebbero dato vita, secondo l’accusa, ad un vero e proprio sodalizio criminoso che minacciava il licenziamento nel caso in cui i lavoratori dipendenti di un’impresa di multiservizi non avessero consegnato una parte dello stipendio, compreso il Tfr, che figurava in busta paga.

Otto persone sono state chiamate a rispondere, dinanzi al giudice per le udienze preliminari di Trapani Emanuele Cersosimo, dei reati in concorso fra loro a vario titolo, di estorsione e truffa e, due di loro, di quello di illecito trattamento dei dati personali. Si tratta di Massimo Tempesta, 44 anni; Francesco Tempesta, 19; Maria Antonietta Barraco 55; Pietro Di Bella 37; Giacomo Barraco 60; Antonino Castiglione 37; Maria Concetta Mangione, 43; Giovanni Stinco, 37.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X