TRENI

Castelvetrano, tornano a protestare i pendolari

di

CASTELVETRANO. Ancora disservizi e disagi sulla linea ferroviaria Castelvetrano Trapani.  Il consigliere Bartolomeo La Croce, di concerto con i componenti consiliari di “Castelvetrano avvenire” Vincenzo Agate e Giuseppe Zaccone, ha interpellato il sindaco Felice Errante per sollecitarlo ad intervenire con decisione e a tutti i livelli, sul pessimo collegamento ferroviario con Trapani, «vero calvario-scrivono i consiglieri- per gli utenti pendolari, penalizzante il nostro territorio sotto il profilo sociale e turistico».

I disagi si registrano ogni giorno.«La tratta ferroviaria Castelvetrano Trapani, - argomenta il consigliere La Croce- , è frequentata giornalmente da migliaia di utenti di tutta la provincia e da centinaia di nostri concittadini, soprattutto pendolari che la utilizzano prevalentemente per recarsi al lavoro o a Scuola. Quello ferroviario è l’unico collegamento pubblico tra questa città e Trapani e dunque assume a tutti gli effetti la connotazione di tratta sociale e servizio pubblico essenziale».

Da anni, si registrano continui disservizi quali ritardi considerevoli in partenza e in itinere, soppressioni di treni, guasti frequenti dei locomotori, carenza di posti a sedere e assoluta mancanza delle più elementari norme igieniche.  A completare il quadro disastroso e mortificante, continua il consigliere La Croce, dal mese di giugno sono stati soppressi, per motivi tecnici, i treni minuetto, sostituiti da altri obsoleti, con vagoni insufficienti e privi spesso di climatizzazione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X