stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Trapani, condotta idrica in tilt per un furto di rame: si va verso la normalità
ACQUA

Trapani, condotta idrica in tilt per un furto di rame: si va verso la normalità

TRAPANI. L’erogazione dell’acqua a Trapani si va gradualmente normalizzando dopo il fermo di alcuni giorni addietro. Infatti, già sin dalle prime ore della mattinata di ieri nelle abitazioni di molti trapanesi l’acqua è cominciata a scorrere quasi regolarmente, almeno in alcune zone, mentre in altre, cioè quelle ad est del capoluogo,(ivi comprese le frazioni), la situazione idrica dovrebbe tornare regolare a cominciare da questa mattina.

L’erogazione dell’acqua era stata interrotta forzatamente per via dell’ennesimo furto di rame verificatosi a Bresciana, in territorio del Comune di Castelvetrano, dove ha sede l’acquedotto trapanese. I furti in particolare avevano interessato non soltanto i pozzi di Bresciana, ma anche un pozzo di rilancio dell’acqua. Da qui l’immediato intervento dell’amministrazione comunale e per essa degli Uffici competenti di palazzo D’Alì, diretti dall’assessore Giuseppe Licata. Tecnici ed operai infatti hanno subito proceduto ad eseguire i lavori necessari per consentire nel più breve tempo possibile la ripresa dell’erogazione idrica nel territorio trapanese. «Da oggi il serbatoio - dice al riguardo l’assessore - è pieno e ciò consentirà il riempimento dell’acqua all’interno della rete cittadina».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X