stampa
Dimensione testo
LA CURIOSITA'

Castellammare, un arresto per spaccio: i cittadini collaborano con i militari

di

CASTELLAMMARE. Mentre rincasava, accortosi di essere ormai braccato dai Carabinieri, ha lanciato le chiavi di casa verso il tetto, ma queste sono ricadute a terra e sono state recuperate dai militari. E' così che Luigi Cesarini, un venticinquenne residente a Castellammare del Golfo e con alcuni precedenti alle spalle, ha tentato invano di sottrarsi alla perquisizione domiciliare e all'arresto con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga.

I Carabinieri gli hanno trovato addosso alcune dosi di marijuana e, in casa, altre quantità della stessa sostanza, un bilancino elettronico di precisione e circa duecento euro in contanti suddivisi in banconote di piccolo taglio, che i militari ritengono siano provento dell'attività di spaccio. Il gip del Tribunale di Trapani ieri ha convalidato l'arresto e disposto la scarcerazione, non ravvisando l'esigenza di adottare una misura cautelare in attesa della celebrazione del processo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X